• Garden House è un'azienda, punto di riferimento a Palermo e provincia, per i professionisti e le famiglie, che si occupa di forniture per la casa. Che sia una nuova costruzione, una ristrutturazione o che tu voglia semplicemente comprare accessori come una stufa a pellet o un camino per il freddo invernale, Garden House è in grado di offrire le soluzioni più adeguate alle tue esigenze.
  • +39 091 222072

    Lunedì – Sabato
    9:00 – 13:00 / 15:30 – 19:30
Home / Blog / Impianto Pavimenti Radianti: cosa sono e perché sceglierli

Impianto Pavimenti Radianti: cosa sono e perché sceglierli

pavimenti radianti

Impianti radianti a pavimento: cosa sono e perché sceglierli

Per la nostra rubrica #RistrutturareFacile, ecco un altro consiglio per l’efficienza termica ed energetica in casa!

I pavimenti radianti sono sistemi di riscaldamento che utilizzano il calore proveniente da tubazioni collocate dietro le superfici dell’ambiente da riscaldare. 

Scegliere un impianto di riscaldamento a pavimento comporta numerosi vantaggi: a partire dalla facilità di installazione, permette inoltre di risparmiare sulla bolletta, migliorare la qualità dell’aria in casa e il comfort generale dell’abitazione.

La versatilità di un sistema di pavimenti a pannelli radianti permette di utilizzarli non solo come fonte di riscaldamento in un ambiente domestico: essi sono infatti  strutturati per risultare compatibili anche con i flussi di acqua refrigerata (generalmente attorno ai 15 gradi), mutando progressivamente in impianti di climatizzazione e diventando pertanto ottimi alleati degli impianti di climatizzazione tradizionali.

L’installazione è molto semplice ed economica.

L’impianto è costituito principalmente da tubature mimetizzate sotto il pavimento, su tutta la superficie calpestabile della casa, per cui risulta discreto mentre svolge il lavoro di riscaldamento degli ambienti in maniera efficiente.

La scelta di un impianto a pavimento non è solo puramente estetico, in quanto elimina la necessità di elementi a muro visibili. La scelta deve essere effettuata anche tenendo in considerazione l’elevata efficienza in termini di distribuzione e mantenimento del calore in tutta la casa. Scegliere un pavimento radiante comporta un risparmio energetico davvero notevole, con il conseguente risparmio in bolletta, che aumenta ulteriormente nel caso in cui si scelga di abbinare sistemi di generazione di calore efficienti come le caldaie a condensazione o un impianto a pannelli solari.

APPROFITTA DELLA PROMO DEL MESE:

Pavimento Radiante TIEMME IN OFFERTA a partire da €17,00 mq!

VIDEO POSA TIEMME

COME È FATTO IL PAVIMENTO RADIANTE?

L’impianto è costituito da tubi, che svolgono il ruolo di termoregolazione, posti sotto la superficie calpestabile del pavimento, ad una profondità che dipende principalmente da fattori come l’altezza del soffitto e la larghezza dello stesso. A stretto contatto con la soletta viene posto uno strato di materiale isolante, il cui compito è quello di limitare le dispersioni negli gli ambienti esterni ai locali da riscaldare. Sul materiale isolante vengono sistemate le tubazioni ed i giunti dilatatori annegati nel massetto. 

Le tubazioni utilizzate dal pavimento radiante permettono di avere un sistema di riscaldamento/raffreddamento sicuro ed efficiente

I materiali sono resistenti ad alte temperature, per un impianto che lavora in media sui 35 gradi. Le tubazioni confluiscono in un collettore, che ha il compito di distribuire il fluido termo-vettore alle varie sezioni dell’impianto. Se lo spazio tra il piano rustico effettivo e il suolo calpestabile non supera i 5 centimetri di spessore totale, si opta spesso per l’installazione di una griglia che funga da supporto portante, in modo da non sovraccaricare di peso eccessivo le tubature del sistema di climatizzazione. Infine viene posato il pavimento, il tutto anche con spessori ridotti grazie all’utilizzo di massetti autolivellanti.

 

Con i pavimenti radianti si riesce a garantire un ottimo comfort termico, grazie alla loro capacità di distribuire il calore in maniera uniforme. I sistemi di riscaldamento tradizionali fanno leva sui moti convettivi dell’aria, il processo per cui l’aria calda più leggera sale verso l’alto e l’aria fredda più pesante “cade” verso il basso, generando un circolo continuo che diffonde il calore ma, allo stesso tempo, trasporta polveri e acari, con il conseguente rischio di allergie e fastidi per chi vive in casa. Il sistema di riscaldamento a pavimento è da questo punto di vista più salutare poiché evita l’effetto discomfort da “testa calda” dovuto alla stratificazione delle zone riscaldate – con appunto lo strato più caldo in alto – ed evita la formazione di correnti d’aria che, sollevando la polvere, potrebbero creare problemi di allergie ai soggetti a rischio.

termostato tiemme

 

Non c’è impiego di gas o di altro tipo di combustibile, quindi non ci sono caldaie o canne fumarie.

Una semplice centralina o un cronotermostato permettono di controllare la temperatura e quindi l’avvio del sistema a seconda della zona, del momento della giornata, della temperatura esterna; inoltre è possibile modulare il sistema nel caso di uso saltuario dell’ambiente.

Il sistema può anche essere impiegato per integrare i normali impianti già presenti in determinati ambienti della casa , ad esempio il bagno.

L’impianto di riscaldamento a pavimento, ad eccezione di alcuni casi particolari, si può considerare come un investimento a lungo termine, da cui trarre benefici grazie al risparmio in bolletta e all’aumento del comfort termico dell’abitazione in tutte le stagioni, poiché col medesimo impianto radiante potremo riscaldare e raffrescare, basterà la sola aggiunta di una macchina per la deumidificazione dell’aria: COMFORT garantito quindi in tutte le stagioni.

Riassumendo, ecco perché scegliere un sistema di pavimenti radianti:

  • Miglior diffusione del calore: nel caso di riscaldamento a pavimento la diffusione avviene per irraggiamento, non per convenzione come i termosifoni, fenomeno che garantisce una temperatura costante in tutto l’ambiente.
  • Compatibilità con le energie rinnovabili: un impianto a termosifoni richiede un riscaldamento che possa portare l’acqua a temperature molto alte. L’impianto a pavimento lavora a temperature decisamente inferiori e per tale motivo offre la massima compatibilità con fonti di energia più rispettose dell’ambiente, quali caldaie a condensazione, pompe di calore ed impianti ad energia solare.
  • Riduzione di polveri, acari e muffe: la presenza di termosifoni produce polveri che poi si diffondono fastidiosamente nell’ambiente. In caso di riscaldamento a pavimento questo problema si riduce fortemente così come si riduce la presenza di acari e di muffe.
  • Piena libertà nell’organizzazione degli spazi interni: mai più ingombro dei termosifoni! L’impianto di riscaldamento a pavimento permette di recuperare molto spazio rendendo le pareti interamente utilizzabili.
  • Piena libertà nella scelta del pavimento: l’impianto radiante è compatibile con qualsiasi tipo di pavimentazione: dai laminati alle piastrelle, dalla moquette al cotto. L’unica accortezza riguarda il legno per il quale si dovrà prestare maggiore attenzione nella scelta di un parquet stabile e di dimensioni ridotte.

APPROFITTA DELLA PROMO DEL MESE:

Pavimento Radiante TIEMME IN OFFERTA a partire da €17,00 mq!

tiemme

Scopri tutte le altre promozioni e l’angolo delle nostre occasioni.

 

 

*offerta soggetta a restrizioni e fino ad esaurimento scorte.
SHOWROOM APERTI: Da Lunedì 18 MAGGIO vi aspettiamo per realizzare i vostri progetti!Vi aspettiamo
+