fbpx
  • Garden House è un'azienda, punto di riferimento a Palermo e provincia, per i professionisti e le famiglie, che si occupa di forniture per la casa. Che sia una nuova costruzione, una ristrutturazione o che tu voglia semplicemente comprare accessori come una stufa a pellet o un camino per il freddo invernale, Garden House è in grado di offrire le soluzioni più adeguate alle tue esigenze.
  • +39 091 222072

    Lunedì – Sabato
    9:00 – 13:00 / 15:30 – 19:30
Home / Blog / Vuoi una posa qualificata per i tuoi infissi a Palermo?

Vuoi una posa qualificata per i tuoi infissi a Palermo?

Vademecum per una corretta posa in opera degli infissi

Da Garden House ti seguiamo anche per la corretta posa dei tuoi nuovi infissi

“L’essenziale è invisibile agli occhi”. Parafrasando uno degli aforismi più celebri dell’autore de “Il piccolo principe” Antoine de Saint-Exupéry, potremmo sostenere che anche la posa in opera degli infissi è un processo “invisibile” agli occhi di chi non partecipa attivamente e professionalmente alla filiera dell’edilizia, ma fortemente tangibile. La posa in opera degli infissi, infatti, ha un proprio codice tecnico da osservare scrupolosamente se ci si propone di ottenere il massimo risultato in termini di efficienza, affidabilità e durabilità. Ed occorre, quindi, conoscerlo bene per corroborare quanto acquisito nei precedenti interventi pubblicati su questo blog relativamente alle caratteristiche fisiche-meccaniche delle finestre che scegliamo di installare nelle nostre abitazioni per soluzioni sempre più confortevoli ed energeticamente sostenibili.

Infissi: protagonisti dell’edilizia eco-compatibile

Con i serramenti che, occorre ricordare, anche per la possibilità offerta per alcuni anni dalle politiche statali di usufruire dell’incentivo fiscale del 55% per la loro sostituzione al fine di ottenere consistenti risparmi energetici, sono stati negli ultimi anni e sono ancora oggi tra i principali protagonisti della conversione ecologica dell’edilizia. La qualità degli infissi, tuttavia, da sola non è sufficiente per garantire un elevato isolamento termo-acustico, una buona resistenza all’aria e all’acqua o agli agenti atmosferici e alle perturbazioni metereologiche. Essendo operazione delicata, conseguentemente, è sempre auspicabile che il montaggio venga affidato a mani esperte perché la resa sia quella desiderata e sia anche rispettata la sequenza delle indispensabili operazioni preliminari, quali identificazione del serramento, verifica della stabilità del falso-telaio, verifica della conformità del vano che accoglierà la finestra.

Infissi telai e controtelai

È, perciò, importante scegliere bene il controtelaio a supporto dell’infisso per avere nel tempo buone prestazioni. Gli infissi, come è noto, sono montati su controtelai generalmente ancorati con viti di fissaggio alla muratura laterale mediante staffe o zanche metalliche e geometricamente definiti in relazione alla struttura del serramento, con questo elemento capace di assolvere ad alcune funzioni: conferire stabilità meccanica al sistema, definire le quote di pavimento ed intonaci, far rispettare l’ortogonalità del foro finestra. Le diverse forme di falso-telaio oggi disponibili permettono di risolvere nel migliore dei modi un ampio spettro di esigenze costruttive agevolando la fase di posa del serramento, con l’ancoraggio del telaio alla muratura che deve essere sempre effettuato meccanicamente. Un montaggio eseguito a regola d’arte da esperte maestranze, per una posa ad alta efficienza energetica, implica, quindi, l’adozione di un giunto primario (nodo controtelaio-muro) e di uno secondario (nodo infisso-controtelaio), opportunamente sigillati da schiuma poliuretanica, da nastri autoespandenti e guaine impermeabilizzanti o con funzione di barriera al vapore, nella consapevolezza che per evitare possibili e numerose criticità occorra raggiungere i seguenti obiettivi: risparmio energetico; comfort termico e acustico degli ambienti; controllo della qualità dell’aria e del grado di umidità superficiale dell’involucro degli edifici; gestione e manutenzione; innalzamento della qualità e del valore delle nostre abitazioni.

Infissi: la norma UNI 10818

Gli operatori che intervengono nel processo di progettazione, produzione e posa in opera delle finestre, nell’ottica di fornire il miglior servizio possibile, è auspicabile che conoscano approfonditamente gli aspetti principali della norma UNI 10818 “Finestre, porte e schermi – Linee guide generali per la posa in opera” che funge da guida definendo dettagliatamente il profilo di tutti i soggetti che intervengono nelle operazioni di posa in opera degli infissi, della progettazione fino al collaudo finale con la consegna al committente. La norma, quindi, conferendo a ciascuno oneri e responsabilità, individua: il progettista; il costruttore edile; l’appaltatore; il direttore dei lavori; il produttore e l’installatore. Al progettista, sulla base delle indicazioni fornite dal committente, compete: la scelta del tipo dell’infisso, con l’individuazione dei suoi livelli prestazionali; la definizione e progettazione dei nodi delle interconnessioni e dei giunti tra infisso ed elementi di contorno; la valutazione della compatibilità morfologica, dimensionale e fisico-chimica tra l’infisso e gli elementi di contorno; l’osservanza di tutte le norme generali e specifiche inerenti al settore costruzioni. Il direttore dei lavori ha il compito di garantire che la realizzazione dell’opera sia del tutto conforme alle prescrizioni ed alle indicazioni di progetto. Deve inoltre provvedere alle verifiche di conformità dei prodotti alle normative vigenti e alle prescrizioni contrattuali. Il produttore ha il dovere di realizzare un infisso che risponda alle indicazioni tipologiche e dimensionali contenute nel capitolato, compresi i livelli prestazionali richiesti.  L’installatore è, invece, responsabile della posa in opera dell’infisso in maniera tale che l’intervento, successivamente sottoposto a collaudo, soddisfi in esercizio le prestazioni indicate dal progetto e garantite dal produttore. Il costruttore edile, infine, ha la responsabilità della realizzazione del vano; della messa a dimora ed a livello del controtelaio, del suo fissaggio e della sigillatura del controtelaio alla muratura. Si comprende, quindi, bene, concludendo, l’importanza di una accurata e rigorosa posa in opera degli infissi con i quali orniamo la nostra abitazione perché è anche e soprattutto da questo processo che può derivare la vivibilità della nostra casa.

 

La posa in opera qualificata degli infissi o serramenti, ovviamente non s’improvvisa. La posa in opera si progetta e si esegue in modo qualificato. E’ vero che la progettazione richiede tempo, ma è altrettanto vero che senza un’attenta progettazione si continua a fare come si è sempre fatto, nostro malgrado.

Se dovessi fare una “classifica” degli aspetti più importanti della posa in opera, sicuramente direi:

1)      Materiale del controtelaio;
2)      Ponte termico del davanzale;
3)      Posizionamento del controtelaio/serramento;
4)      Prodotti utilizzati per la realizzazione dei giunti di posa;
5)      Tipologia di installazione.

 

La “classifica”, se così si può definirla, si basa sul presupposto che il serramento sia abbastanza performante e che soddisfi le necessità del committente.

 Materiale del controtelaio

Il controtelaio è il primo elemento che mi viene in mente se penso alla posa in opera qualificata dell’infisso. Più volte abbiamo visto come dovrebbe essere un controtelaio termo-isolatante e come questo dovrebbe essere posto in opera. Se si sbaglia la scelta del controtelaio la prestazione del serramento è inevitabilmente compromessa; E’ alla base della corretta posa in opera, un po’ come il telaio di un edificio.

Ponte termico del davanzale

Se il serramento “poggia” su un davanzale passante, questo inevitabilmente ne comprometterà la propria prestazione. Il davanzale dev’essere necessariamente diviso e isolato con un sotto davanzale. La semplice interruzione, sicuramente è da preferire, ma per una posa in opera qualificata è necessario che vi sia un materiale isolante. L’isolante si può evitare solo nel caso in cui la muratura sia monolitica, o in caso di isolamento in intercapedine, supponendo che il davanzale poggi sulla contro-parete esterna.

  Posizionamento del controtelaio/serramento

Anche se usiamo un controtelaio termo-isolante, dobbiamo prestare attenzione a come lo posizioniamo e cioè, in quale punto della muratura lo fissiamo meccanicamente. In questo caso, ciò che comanda è la posizione del coibente. La posizione preferibile è in prossimità di quest’ultimo, in modo che coibente e controtelaio/serramento siano quanto più allineati possibile.

Prodotti utilizzati per i giunti di posa

Ho volutamente arretrato questo punto. Il motivo è semplice. Possiamo utilizzare il miglior prodotto per la posa in opera del serramento, ma se lo usiamo su un controtelaio metallico, farà anche bene il suo lavoro, ma comunque resterebbe un problema di fondo, motivo per cui ho sottolineato che la posa in opera qualificata del serramento si progetta. Allo stesso modo, se presto attenzione alla scelta controtelaio, eliminando il davanzale passante e isolandolo al di sotto, posizionandolo in modo corretto rispetto al coibente, potrei anche usare prodotti tradizionali per la posa in opera. Al più avrei necessità di una pellicola per garantire tenuta all’aria.

 Tipologia d’installazione

Per tipologia d’installazione intendo differenziare l’installazione in luce da quella in battuta. L’installazione in luce è sicuramente sconsigliabile. E’ vero che esistono prodotti che garantiscono tenuta al nodo anche quando questo è in luce, direttamente esposto agli agenti atmosferici, ma se possibile, creare sempre una “battuta” al serramento.  La battuta darà continuità all’isolante rispetto al serramento. Anche dal punto di vista acustico, una battuta migliora sicuramente la prestazione del giunto.

Cambiare i tuoi vecchi infissi con degli infissi in legno ti fa anche risparmiare. Si, perché anche gli infissi in legno rientrano nell’iniziativa della detrazione fiscale per la ristrutturazione di casa, con percentuali fino a -65%.

I nostri consulenti tecnici saranno felici di accogliervi e studiare insieme a voi la soluzione migliore per trovare gli infissi perfetti per le vostre esigenze. Svilupperemo insieme il progetto, valuteremo tutte i vostri desideri .

Potete prenotare un appuntamento con uno dei nostri consulenti  chiamando allo 091222072,  scrivendoci a info@gardenhousepalermo.com o sulla nostra pagina Facebook che trovi cliccando qui.

SHOWROOM APERTI vi aspettiamo per realizzare i vostri progetti!Vi aspettiamo
+